domenica 12 giugno 2016

INTERVISTA DOPPIA AI PROTAGONISTI

Buona domenica lettori!
Vi ripropongo, per chi non l'avesse letta, l'intervista fatta ai protagonisti del romanzo nella quarta tappa del Blogtour, sul blog "La spacciatrice di libri". 
Buona lettura XD


"Salve a tutti voi lettori che state seguendo il mio Blogtour! Oggi, in questa tappa, intervisterò i protagonisti della storia, Ellen e Taylor, che si faranno conoscere meglio attraverso una serie di domande.

Prima di tutto ringraziamo il blog “La spacciatrice di libri” per averci ospitati.

ELLEN: Sei stata molto gentile, Grazia. Sono davvero emozionata!
TAYLOR: Signorina Lovegood…
Il nostro Ty è sempre di poche parole, devi scusarlo Grazia. Iniziamo questa doppia intervista e, per favore Taylor, cerca di non rispondere con dei monosillabi, i lettori non ti conoscono ancora e dovresti dare il meglio di te.
TAYLOR: Ok
(Andiamo bene!)
Per rompere il ghiaccio, inizio con una domanda molto semplice. Qual è il vostro colore preferito?
ELLEN: Sicuramente il blu e tutte le sue sfumature. È un colore freddo, ma a me dà un senso di tranquillità.
TAYLOR: Nero…
(Colpo di tosse)
TAYLOR:… il total black va molto di moda ultimamente, non trovate?
Parliamo un po’ della vostra musica preferita.
ELLEN: Adoro le ballate e la musica pop in generale. A volte ascolto anche la musica classica.
TAYLOR: Musica sfonda timpani.
Spiegati meglio, Taylor.
TAYLOR: E’ quella musica sconclusionata senza capo né coda che mi permette di non sentire Paul e le sue idiozie giornaliere.
Taylor, non tutti i lettori conoscono Paul. Parlaci un po’ di lui.
TAYLOR: Paul è mio zio, fratello del capo Alpha che è mio padre, ed è un grandissimo infame, nonché testardo, violento, spocchioso…
Ok, ok, il concetto è abbastanza chiaro. Vedo che i nostri protagonisti, si stanno aprendo piano piano. Quali sono in ordine il vostro cibo e libro preferito?
ELLEN: Tutti i tipi di dolci, specialmente la cioccolata.
TAYLOR: Tutto ciò che c’è di commestibile al mondo, in particolar modo le cose che saltano… no le rane no… e nemmeno le pulci!
ELLEN: Non ho un libro preferito, ma il genere che adoro è il Paranormal Romance.
TAYLOR: E chi ha tempo per leggere! Gli allenamenti con quello psicopatico di Paul occupano la maggior parte del mio tempo libero. Sì, è anche psicopatico il tipo!
Ok, nessuno di voi ha risposto “Gli occhi del lupo” e di questo me ne ricorderò semmai dovessi scrivere un seguito sul vostro conto.
ELLEN: Ops, non ci avevo pensato!
TAYLOR: Signorina Amalfitano, questo è un ricatto bello e buono.
Andiamo avanti e parliamo del vostro tempo libero. Cosa vi piace fare?
ELLEN: Mi piace leggere e molto spesso vado in Biblioteca dalla mia amica Nadia che mi aspetta per aggiornarmi sulle novità “librose”. Sotto questo punto di vista siamo molto simili, Grazia. Anche tu sei appassionata di libri e questo tuo blog ne è la conferma.
TAYLOR: Come sopra… il tempo libero è interamente occupato da allenamenti, battibecchi con mio padre, battibecchi con quel superbo di Paul (perché lo zio è anche superbo, non si fa mancare niente), e battibecchi con chiunque non la pensi come me. Mi dispiace signorina Lovegood, ma non potrò essere un Suo lettore fisso.
Come è il vostro rapporto con la famiglia?
ELLEN: Ho un rapporto stupendo con mia madre e con mia zia Nelly che sento come una sorella maggiore. Mio padre? Wanted!
TAYLOR: La famiglia, il mio clan, è l’unica cosa al mondo che mi interessa. Provo un senso di forte protezione per ogni membro del clan dei Kean… eccezion fatta per un lupo grigio dalle manie di grandezza.
Bravo Taylor! Hai appena spoilerato ai lettori che hai a che fare con i lupi.
TAYLOR: In realtà ho solo detto che detesto un lupo, non che abbia a che fare con dei lupi. E poi credo che i lettori debbano essere messi al corrente della situazione. Se gli spoiler vi creano dei problemi, potete anche girare alla larga da qui…
Ma che dici! Noi siamo qui per farci conoscere, non puoi maltrattare i lettori. Credo che delle scuse siano d’obbligo.
TAYLOR: Ok, ok. A te che mi stai leggendo in questo momento, porgo le mie più sentite scuse dal profondo del cuore (sghignazza forte per la poca sincerità delle sue parole). Di solito sono buono come il pane, ma oggi è una giornata storta.
ELLEN: Tu hai sempre la luna storta!
Raccontateci qualcosa di voi.
ELLEN: Sono una ragazza come tante, vado a scuola, aiuto in casa ed esco con gli amici (a dirla tutta esco perlopiù con la mia migliore amica Maggie). La mia non è una vita movimentata, non lo è mai stata. A volte credo che una scossa a questa cittadina debba essere data. È sempre così monotona e tranquilla.
TAYLOR: Sono un ragazzo come tanti, vado a scuola, aiuto in casa ed esco con gli amici… ok, ok, lo ammetto, è una grandissima balla. Non sono un ragazzo come tanti, a scuola ci vado ma non ho mai aiutato in casa perché è il regno della mamma, non esco con gli amici perché non ne ho nemmeno uno… anzi l’unico che ho fa parte di un clan che odio e disprezzo. Faccio sempre quello che mi pare, non ascolto nessuno e sono contento così.
Ascoltate mai il vostro buon senso?
ELLEN: Quasi sempre, anche se ultimamente è molto debole e, al suo posto, il non buon senso mi spinge a essere meno cauta e a buttarmi a capofitto nelle più disparate situazioni.
TAYLOR: Cos’è il buon senso? Non credo di poter rispondere a questa domanda. I Kean non ne hanno mai avuto uno.
Ultima domanda per voi. Cosa ne pensate l’uno dell’altra?
ELLEN: Taylor è un ragazzo all’apparenza molto arrogante e solitario, ma bisogna davvero conoscere una persona prima di giudicarla e adesso di lui penso ben altro.
TAYLOR: Bè, che dire di Ellen! È una ragazza dolce, intelligente, sensibile ma molto curiosa e testarda… vorrei tanto sapere cosa pensa adesso di me e non me ne andrò da questo blog finché non lo avrò scoperto.
Abbiamo già occupato abbastanza spazio sul blog di Grazia…
TAYLOR: Io devo sapere!
L’intervista si conclude qui. Ringrazio Grazia per averci ospitato…
TAYLOR: Anche la signorina Lovegood vuole sapere!
Alla signorina Lovegood non interessano i tuoi drammi adolescenziali ed è pronta a prenderti a calci se non lasci immediatamente il suo blog!
TAYLOR: Wow! Un posto nei Kean non glielo toglie nessuno. Ci piacciono le persone grintose.
Come stavo dicendo… l’intervista finisce qui. Spero che, nonostante tutto, siate riusciti a conoscere di più questi due personaggi molto diversi tra loro. Grazie ancora per averci dato questa possibilità. Ci “rivediamo” alla prossima tappa!"

Nessun commento:

Posta un commento

Se vi fa piacere lasciate un commento. Vi risponderò sicuramente XD